De
MENU

domenica, 14.03.2021

Attivi in 50 paesi!

Cosa abbiamo in programma quest'anno... un riepilogo per nuovi partner, sedi esterni e volontari. Con tutti i link per attivarvi con noi!

Ogni giorno nuove associazioni si aggiungono alla nostra Rete. Con questa news vorremmo informare le/i nuovi partner, ma anche i gruppi locali e i volontari, su cosa stiamo progettando per quest'anno:

1.) Un'interazione con 50 biblioteche

2.) Il libro "Per un Alto Adige sostenibile - cosa posso fare?”

3.) Cerchi di dialogo accompagnati sui 17 obiettivi

4.) Il nostro blog di Rete su Salto

1. Un'interazione con 50 biblioteche

Vogliamo far conoscere i 17 obiettivi di sostenibilità in Alto Adige e contribuire alla loro attuazione. A questo fine, 50 biblioteche presenteranno, tra maggio e ottobre, due di questi obiettivi con un tavolo dei media in questi luoghi: Badia, Aldino, Ora, Bolzano-Aslago, Bolzano-Rencio, Brunico, Appiano, Velturno, Glorenza, San Candido, San Genesio, Caldaro, Castelrotto, Chiusa, Fié allo Sciliar, Lasa, Lana, Malles, Mules, Martello, Merano, Montagna, Egna, Valdaora, Parcines, Plata, Prato allo Stelvio, Renon, Campo Tures, Sarentino, Vipiteno, Ortisei, Terlano, Terento, Tires, Dobbiaco, Trodena, Scena, Silandro, Sesto Pusteria, San Felice, San Giovanni, Santa Valpurga, San Valentino, Tubre, Tirolo, Varna, Funes, Nova Levante e Prati. Ringraziamo di cuore il Personale, l’Associazione delle Biblioteche e i Comitati Educativi che rendono possibile tutto questo e lo accompagnano!
Su questo link puoi vedere quali obiettivi sono esposti in quale biblioteca.

Noi come Rete contribuiamo a questa azione in tre modi:

a) Durante la mostra itinerante, è in visione in biblioteca la cartella “Per un Alto Adige sostenibile - cosa posso fare?”, dove le/i partner della Rete offrono idee e suggerimenti concreti sui 17 obiettivi, affinché tutti possano attivarsi. Chi sfoglia la cartella impara a conoscere i tanti membri della nostra Rete e con il loro aiuto può mettere in pratica i suggerimenti. In questo modo mostriamo la nostra diversità e passiamo dal dire al fare.

b) Accanto a questa cartella con i suggerimenti della Rete, troverai in biblioteca il BOX delle IDEE, dove ognuno può depositare le sue proposte per un Alto Adige sostenibile su schede predisposte. Cercheremo di concretizzare le idee migliori in progetti pilota.

c) In quasi tutte queste biblioteche organizzeremo delle conversazioni musicali. Durante questi incontri, nella cornice di 6-8 brani musicali, cercheremo assieme i cambiamenti da realizzare per migliorare concretamente il nostro ambiente. Le/i partner della Rete, insieme ai gruppi e ai volontari locali, potranno facilitare queste serate. Registrati su questo link per le serate di tua scelta. Queste conversazioni saranno pubblicizzate sul nostro calendario degli eventi, su Looking4bz.it, nelle biblioteche e nei notiziari comunali, per favorire la partecipazione delle comunità locali. Le conversazioni in cerchio si concluderanno con una proposta concreta per azioni successive.

2. il libro “Per un Alto Adige sostenibile - cosa posso fare io?”

Perché stiamo scrivendo insieme questo libro? Solo se diamo piccoli esempi concreti e fattibili per un Alto Adige sostenibile, i 17 obiettivi saranno compresi e raggiunti. In questo modo, noi come partner della Rete diventiamo visibili. Vogliamo attirare l'attenzione sull'importanza che hanno per l'Alto Adige i 17 obiettivi dell’Agenda 2030. Il modo migliore per farlo è quello di calarli concretamente nel nostro ambiente e nella nostra vita quotidiana. Su questo link troverai una breve descrizione e una traccia per inserire i tuoi contributi. Compila, per piacere, la scheda in tedesco e a pagina 2 quella in italiano. Puoi presentare idee fino a metà aprile inviando un'email a info@future.bz.it.

3. Cerchi di dialogo accompagnati sui 17 obiettivi

Come offerta aggiuntiva, Jutta Wieser e Federico Mozzi organizzeranno dei gruppi di dialogo bilingui a Bolzano con un massimo di 15 partecipanti per ognuno dei 17 obiettivi, probabilmente a partire da maggio. Su questo link troverai una breve descrizione e qui potrai registrarti. Non appena le date saranno confermate, coloro che si sono iscritti riceveranno un'email per la registrazione definitiva.

4. il nostro Blog di Rete su Salto

Puoi trovare il nostro Blog SOS Future su questo link. Ogni due settimane apparirà un nuovo post, che sei invitato a condividere e commentare. In questo modo saremo visibili anche al di fuori del nostro sito web!

Se hai delle domande, Judith Hafner è disponibile al 340 370 3575 o su info@future.bz.it.

News

mer, 14.07.2021

È così che si cambia!

Nuove forze e nuovi attori stanno creando un’Alto Adige più sostenibile con passi concreti.

Signora Hafner, lei ha molti contatti grazie alla Rete per la Sostenibilità dell'Alto Adige. Cosa sta succedendo dentro e fuori la nostra Provincia?
Si incontrano persone che non sono più condizionate dalla paura o dall'interesse personale. Ci si concentra su qualcosa di più grande e si usa la pressione dell'emergenza per fare passi coraggiosi. Avverto questo spirito pionieristico negli Ambasciatori del Clima italiani così come nel programma della Marcia delle Donne o della Settimana EduAction, sono eventi molto importanti per l’Alto Adige. Queste alleanze spontanee e disinteressate, di cui i media parlano difficilmente, liberano idee e forze nuove.

In che modo la rete può sostenere queste iniziative?
Per esempio il 20 luglio alle 18.00 al Centro Trevi, in collaborazione con la Biblioteca Claudia Augusta, invitiamo la cittadinanza ad uno scambio di idee. Chi è interessato è il benvenuto! Lì discuteremo concretamente i prossimi passi da compiere a Bolzano: lo Youth-Climate-Event il 24 settembre, la Marcia delle Donne il 25 settembre, lo Urban Play dell’Agenda 2030 l'8 ottobre e la progettazione condivisa di uno stand fieristico a novembre. È sempre e ancora molto importante accogliere a bordo nuove/i partner.

Ha dei riferimenti anche fuori dall'Italia?
Sono in contatto con il SDG - Forum Vorarlberg, con la rete tedesca Churches for Future, con il movimento We-Q, con il Presencing Institute, con gli Ambasciatori UE per il clima e naturalmente con Caritas Africa, un continente dove il cambiamento climatico è già un’amara realtà. Se vogliamo cambiare rotta - e dobbiamo farlo! - abbiamo bisogno di alleati ben oltre l'Alto Adige.

Quali eventi sta programmando per la rete nel prossimo anno?
Vorremmo continuare la mostra itinerante di quest'anno sui 17 obiettivi di sostenibilità in 48 biblioteche e le corrispondenti discussioni in cerchio ed estenderle alle scuole. Questi eventi permettono di far conoscere gli obiettivi e riuniscono le persone che vogliono portare avanti un nuovo modo di pensare. Gli obiettivi numero 4 (istruzione di qualità), numero 5 (giustizia di genere), numero 12 (consumo e produzione) e numero 13 (misure di protezione del clima) sono particolarmente importanti per gli altoatesini. A questo proposito, stiamo pianificando per il prossimo anno altri 40 incontri, quattro conferenze e una serie di workshop per passare dal dire al fare.

Che tipo di impegno si aspetta dalla popolazione?
Abbiamo bisogno di un collettivo forte che sia allineato con un nuovo modo di pensare e di agire e che dia un contributo concreto come i pionieri di cui ho parlato all'inizio. Ogni gruppo di almeno cinque persone può creare un circolo per il clima e registrarsi su future.bz.it come partner della Rete per avviare un cambiamento di pensiero e di azione nel proprio ambiente. Questi gruppi sono regolarmente informati su come e dove possono essere più efficaci. Anche le/i partner già presenti nella Rete possono contattare info@future.bz.it in qualsiasi momento per essere coinvolti attivamente. Un nucleo centrale di quattro donne forti accompagna questo lavoro di rete e di relazioni. E come prossimo piccolo ma importante passo: partecipa allo Youth Climate Day, alla Marcia delle Donne e all’Urban play a Bolzano! Maggiori informazioni si trovano nel calendario degli eventi sulla homepage della Rete.

ven, 25.06.2021

Open Space Riunione della rete per la sostenibilitá Sabato 24 luglio all'Accademia Cusano di Bressanone dalle 10.00 alle 17.00

Vorremmo dare a tutt* noi, che abbiamo superato come membri della rete le 100 organizzazioni in Alto Adige, uno spazio per riflettere insieme su ciò che facciamo, per conoscerci meglio, per ispirarci a vicenda, per creare contatti, per raccogliere idee sulle attivitá della rete e sulla sostenibilità. Questa volta finalmente di nuovo in presenza. Abbiamo scelto il "metodo dell'open space" perché permette una grande flessibilità, senza ordine del giorno programmato, ognuno può proporre argomenti, esempi di buone pratiche e arricchirsi attraverso l'approfondimento comune.

Per iscriverti scrivi a: info@future.bz.it.

ven, 16.04.2021

Chiacchierata al camino - riassunto audio

Giovedì 15 aprile, si sono riuniti i membri della rete, assieme le responsabili di alcune biboteche, dove è stati approfonditi la mostra itineraria nelle biblioteche e i cerchi di dialogo.

Coloro che avessero perso l'appuntamento, possono ascoltare la conversazione qui.

ven, 16.04.2021

Il nuovo nasce dal dialogo

Partecipa anche tu a questi dialoghi!

Link per l'iscrizione

Events

Editoriale|Privacy|Cookies

Un’iniziativa realizzata con il finanziamento della Provincia Autonoma di Bolzano e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Tutti gli obiettivi globali

Filtro

Utilizziamo i cookie per ottimizzare i nostri servizi. Continuando a utilizzare questo sito Web, lei accetta l'uso dei cookie. Ulteriori informazioni