De
MENU

Il nuovo nasce dal dialogo

Partecipa anche tu a questi dialoghi!

Link per l'iscrizione

Quest'anno approfondiremo gli SDGs in 18 incontri di dialogo. Jutta Wieser e Federico Mozzi, che hanno entrambi completato la loro formazione alla Dialogue Academy Austria e sono esperti nell'accompagnare questa forma speciale di dialogo, offriranno ad un gruppo di 15 partecipanti l'opportunità di un incontro che ci cambia, sotto il motto Dialog/are per ciascuno dei 17 obiettivi.

"Il dialogo porta consapevolezza nel modo in cui conduciamo le nostre conversazioni", spiega Jutta Wieser, "Crea spazio per la diversità, rafforza la qualità delle relazioni e crea legami, nel rispetto di tutte le nostre differenti esperienze e prospettive". Sottolinea: "Specialmente in un periodo di grandi sfide, è importante aprirsi a nuove visioni: lasciamo che i punti di vista e le prospettive si affianchino e attingiamo da questa esplorazione condivisa".

Federico Mozzi paragona il dialogo ad una jam session di pensieri condivisi. "Il dialogo ci mette profondamente in contatto con noi stessi e con l'altro. In questo modo emerge qualcosa di nuovo che va oltre la somma delle parti".

Per integrare le diversità che arricchiscono nel nuovo, ci assicureremo che ciascuno dei gruppi di discussione includa almeno sei italiani, almeno sei persone sotto i 30 anni, almeno sei donne, due stranieri e due persone interessate personalmente all'obiettivo in discussione. In questo modo si renderanno visibili la complessità e le connessioni più profonde.

I primi sette incontri di dialogo, fino alla pausa estiva, saranno di venerdì dalle 15.00-17.00 a Bolzano nella casa Kolping al 1° piano, possibilmente all'aperto:

Sul nostro Blog SOS Future trovate una descrizione di questi dialoghi:

www.salto.bz/de/article/15042021/dialog-eine-neue-kommunikationsform

Questo è il link per la registrazione:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScuBzx7E74sqERMXHMUGbk9peasHoNv4qkmcwrXqfdn-xT-Ew/viewform

(Testo: Federico Mozzi e Franco De Giorgi, Immagine: Lena Niedermair)

News

mer, 14.07.2021

È così che si cambia!

Nuove forze e nuovi attori stanno creando un’Alto Adige più sostenibile con passi concreti.

Signora Hafner, lei ha molti contatti grazie alla Rete per la Sostenibilità dell'Alto Adige. Cosa sta succedendo dentro e fuori la nostra Provincia?
Si incontrano persone che non sono più condizionate dalla paura o dall'interesse personale. Ci si concentra su qualcosa di più grande e si usa la pressione dell'emergenza per fare passi coraggiosi. Avverto questo spirito pionieristico negli Ambasciatori del Clima italiani così come nel programma della Marcia delle Donne o della Settimana EduAction, sono eventi molto importanti per l’Alto Adige. Queste alleanze spontanee e disinteressate, di cui i media parlano difficilmente, liberano idee e forze nuove.

In che modo la rete può sostenere queste iniziative?
Per esempio il 20 luglio alle 18.00 al Centro Trevi, in collaborazione con la Biblioteca Claudia Augusta, invitiamo la cittadinanza ad uno scambio di idee. Chi è interessato è il benvenuto! Lì discuteremo concretamente i prossimi passi da compiere a Bolzano: lo Youth-Climate-Event il 24 settembre, la Marcia delle Donne il 25 settembre, lo Urban Play dell’Agenda 2030 l'8 ottobre e la progettazione condivisa di uno stand fieristico a novembre. È sempre e ancora molto importante accogliere a bordo nuove/i partner.

Ha dei riferimenti anche fuori dall'Italia?
Sono in contatto con il SDG - Forum Vorarlberg, con la rete tedesca Churches for Future, con il movimento We-Q, con il Presencing Institute, con gli Ambasciatori UE per il clima e naturalmente con Caritas Africa, un continente dove il cambiamento climatico è già un’amara realtà. Se vogliamo cambiare rotta - e dobbiamo farlo! - abbiamo bisogno di alleati ben oltre l'Alto Adige.

Quali eventi sta programmando per la rete nel prossimo anno?
Vorremmo continuare la mostra itinerante di quest'anno sui 17 obiettivi di sostenibilità in 48 biblioteche e le corrispondenti discussioni in cerchio ed estenderle alle scuole. Questi eventi permettono di far conoscere gli obiettivi e riuniscono le persone che vogliono portare avanti un nuovo modo di pensare. Gli obiettivi numero 4 (istruzione di qualità), numero 5 (giustizia di genere), numero 12 (consumo e produzione) e numero 13 (misure di protezione del clima) sono particolarmente importanti per gli altoatesini. A questo proposito, stiamo pianificando per il prossimo anno altri 40 incontri, quattro conferenze e una serie di workshop per passare dal dire al fare.

Che tipo di impegno si aspetta dalla popolazione?
Abbiamo bisogno di un collettivo forte che sia allineato con un nuovo modo di pensare e di agire e che dia un contributo concreto come i pionieri di cui ho parlato all'inizio. Ogni gruppo di almeno cinque persone può creare un circolo per il clima e registrarsi su future.bz.it come partner della Rete per avviare un cambiamento di pensiero e di azione nel proprio ambiente. Questi gruppi sono regolarmente informati su come e dove possono essere più efficaci. Anche le/i partner già presenti nella Rete possono contattare info@future.bz.it in qualsiasi momento per essere coinvolti attivamente. Un nucleo centrale di quattro donne forti accompagna questo lavoro di rete e di relazioni. E come prossimo piccolo ma importante passo: partecipa allo Youth Climate Day, alla Marcia delle Donne e all’Urban play a Bolzano! Maggiori informazioni si trovano nel calendario degli eventi sulla homepage della Rete.

ven, 25.06.2021

Open Space Riunione della rete per la sostenibilitá Sabato 24 luglio all'Accademia Cusano di Bressanone dalle 10.00 alle 17.00

Vorremmo dare a tutt* noi, che abbiamo superato come membri della rete le 100 organizzazioni in Alto Adige, uno spazio per riflettere insieme su ciò che facciamo, per conoscerci meglio, per ispirarci a vicenda, per creare contatti, per raccogliere idee sulle attivitá della rete e sulla sostenibilità. Questa volta finalmente di nuovo in presenza. Abbiamo scelto il "metodo dell'open space" perché permette una grande flessibilità, senza ordine del giorno programmato, ognuno può proporre argomenti, esempi di buone pratiche e arricchirsi attraverso l'approfondimento comune.

Per iscriverti scrivi a: info@future.bz.it.

ven, 16.04.2021

Chiacchierata al camino - riassunto audio

Giovedì 15 aprile, si sono riuniti i membri della rete, assieme le responsabili di alcune biboteche, dove è stati approfonditi la mostra itineraria nelle biblioteche e i cerchi di dialogo.

Coloro che avessero perso l'appuntamento, possono ascoltare la conversazione qui.

ven, 16.04.2021

Il nuovo nasce dal dialogo

Partecipa anche tu a questi dialoghi!

Link per l'iscrizione

Events

Editoriale|Privacy|Cookies

Un’iniziativa realizzata con il finanziamento della Provincia Autonoma di Bolzano e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Tutti gli obiettivi globali

Filtro

Utilizziamo i cookie per ottimizzare i nostri servizi. Continuando a utilizzare questo sito Web, lei accetta l'uso dei cookie. Ulteriori informazioni